LaStampaNordovest

zuppa di pesce

Zuppa di Pesce

Apriamo il nostro blog innanzitutto con un benvenuto a tutti i ‘gastronauti’ che parteciperanno, e proponendo un piatto unico di straordinaria bontà, tipico dei posti di mare.
Approfittando infatti della bella stagione , siamo andati lungo le coste tirreniche del litorale toscano, sull’Argentario a Porto Santo Stefano, il più grande dei due paesi situati sul promontorio, uno dei posti più belli della costa Toscana, conosciuto e frequentato da molti Vip.
La sua vocazione prettamente ‘marinara’ ci ha portato a gustare uno dei piatti tipici della zona: la zuppa di pesce, di cui conoscerete quella più famosa e altrettanto buona, nota come caciucco, piatto simbolo della città di Livorno.

Di seguito ingredienti e preparazione della zuppa di pesce ‘Santostefanese’ come vuole la tradizione locale.

INGREDIENTI PER 4/5 PERSONE

  • 1 cipolla grande
  • 1 bel spicchio d’aglio
  • 1 bel mazzetto di prezzemolo
  • 2 patate
  • 3 pomodori rossi da sugo
  • 1 seppia 300/400 gr
  • 1 polpo 300/400 gr
  • pesce da zuppa:
  • 1 pesce prete 300/400 gr
  • 1 rana pescatrice 300/400 gr
  • 1 scorfano 300/400 gr
  • 1 tracina 300/400 gr
  • 1 pesce san pietro 300/400 gr
  • 1 fraolino o un pagello 300/400 gr
  • 300 gr di cozze • 200 gr di vongole
  • 1 manciata di gamberetti (circa 200 gr)
  • 1 manciata di canocchie
  • 1 manciata di scampetti
  • fumetto di pesce
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • pane bruscato 3/4 fette a persona

PREPARAZIONE
Pulite bene tutto il pesce sviscerandolo e squamandolo dove necessario (consiglio: se potete fatelo pulire dal ‘pesciaiolo’): se la rana pescatrice e la tracina sono piuttosto grandi tagliateli in due; tagliate a pezzi grandi la seppia e il polpo.
Spazzolate bene le cozze e vongole: quest’ultime mettetele possibilmente a spurgare in acqua con aggiunta di sale per qualche ora per togliere eventuale sabbia. Sciacquare bene i crostacei: gamberi, canocchie e scampetti. Mondate il prezzemolo e tritatelo finemente; pulite l’aglio e la cipolla; tagliate l’aglio a pezzettini e la cipolla a fette.
Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a pezzi di media grandezza. Lavate i pomodori e tagliate anch’essi a pezzi. In un tegame ben alto e largo mettete l’olio, il sale, la cipolla, l’aglio, il peperoncino e il prezzemolo; fate rosolare per qualche minuto a fuoco lento e aggiungete il polpo e la seppia: dopo 3-4 minuti aggiungete il bicchiere di vino bianco e fate evaporare.
A questo punto aggiungete il pomodoro le patate e il fumetto di pesce (si calcola un bicchiere di fumetto a persona: se non disponete del fumetto potete sostituirlo con semplice acqua). Fate cuocere le patate per circa 10 minuti, in una friggitrice senza olio (se non sapete cosa siano vi reindirizzo qui: Il Cucina Opinioni) e iniziate ad aggiungere il pesce, partendo da quello che richiede più cottura sino a quello che ne richiede meno.
Si consiglia di mettere in sequenza ad intervalli di 5 minuti: rana pescatrice, pesce prete e scorfano e a seguire, tracina, pagello, tutti i crostacei e le cozze e vongole.
Portate a cottura stando attenti a non far asciugare il sugo: all’occorrenza aggiungete il fumetto e regolate di sale.
Nel frattempo bruscate il pane e disponetelo su dei tegami di coccio. A cottura terminata bagnate il pane con il sugo e preparate i piatti disponendovi sopra il pesce: servite a tavola.